Per la nostra rubrica dei saggi n. 25 - Federico Rampini : "Rete padrona. Amazon, Apple, Google & co. Il volto oscuro della rivoluzione digitale", Feltrinelli

Federico Rampini
Rete padrona. Amazon, Apple, Google & co. Il volto oscuro della rivoluzione digitale
Feltrinelli


di Enrico Sciarini

La prima considerazione dell’Autore è che l’invasività della tecnologia informatica sta producendo un’overdose di informazioni. “nella sovrabbondanza caotica della rete, tutti sembrano avere lo stesso diritto di parola: lo scienziato e il ciarlatano”. Conseguenza dell’overdose d’informazioni è la perdita di memoria. Un intero capitolo è dedicato a Steve Jobs, l’ideatore dell’iPhone e amministratore delegato della “Apple” il quale non ha avuto scrupoli nello sfruttare il lavoro minorile in Cina e a cercare scappatoie per non sottostare alle leggi della libera concorrenza. Ma le invasive politiche commerciali non sono solo della Apple, Rampini ci aggiunge la “Google” che in quindici anni è diventata un’impresa del valore di 250miliardi di dollari in borsa. Ancor più invasiva ritiene la “Amazon”, il colosso delle vendite online. Affronta, senza trattarla a fondo, la lotta in atto negli USA per accaparrarsi i brevetti. Riporta poi i dati resi noti dalla xPrize Foundation secondo i quali dal 2014 ogni 10 minuti si producono più informazioni (misurate in Gigabite), di quante ne siano state prodotte nel decennio precedente. Però il presidente della stessa Fondazione, Peter Diamandis, dichiara che tale mole di informazioni avrà un effetto positivo. (Infatti ha scritto un libro dal titolo: Il futuro è migliore di quanto pensiate). Secondo molti esperti invece esiste veramente il rischio dell’infobesità, tanto che stanno cercando di trovare la giusta “dieta”  per l’informazione. Le conclusioni di Rampini sono poco ottimistiche; è molto critico soprattutto nei confronti del potere informatico. Il libro lo ha scritto in modo semplice e chiaro, fatto apposta per essere letto da tutti. Suggerisce anche la lettura di un romanzo tra la realtà e la fantascienza informatica scritto da Dave Eggers dal titolo”Il cerchio”: quasi quattrocento pagine di grande efficacia che potenziano le tesi di Federico Rampini.

Nessun commento:

Posta un commento