Per la nostra rubrica dei Saggi n. 13 - Laura Boldrini, «Tutti indietro»

Laura Boldrini
Tutti indietro
BUR, 2012



Da tre mesi a questa parte Laura Boldrini ha acquisito in Italia una maggiore notorietà poiché è stata eletta a presiedere la nostra Camera dei Deputati. All’estero era già più conosciuta che in Italia essendo stata portavoce dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati. In tale veste aveva seguito tutte le difficili situazioni internazionali, in Bosnia, Kosovo, Angola, Afganistan, ecc.  Nel 2010 di queste sue esperienze ne ha scritto in un libro dal titolo: “Tutti indietro” edito da Rizzoli. Ma, oltre queste vicende internazionali, nel suo libro tratta soprattutto della situazione di Lampedusa. E’ lì che esprime bene cosa spinge molte persone ad affrontare il rischio della traversata del Mediterraneo stipati a bordo di insicure imbarcazioni: “Noi occidentali siamo abituati ad assicurare il nostro futuro senza rischiare la vita, altri invece possono trovare un’assicurazione sul futuro solo rischiando la vita.” 





Dedica poi un intero capitolo ad una spietata critica ai mezzi di informazione: I giornali per l’esagerato spazio dedicato a notizie poco rilevanti, ma enfatizzate, a scapito di altre che vengono del tutto ignorate. Delle trasmissioni televisive sull’argomento immigrazione dice che i politici che vi partecipano usano la parola “sicurezza” in modo fuorviante; non tengono conto che è chi arriva dal mare a chiedere sicurezza. Nel maggio del 2009 la Boldrini venne fatta oggetto di gravi accuse da parte dell’allora ministro La Russa che subì poi la reazione dell’Alto Commissariato dell’ONU. La parte finale del suo libro la Boldrini lo dedica alla descrizione di alcuni dei 319 casi di razzismo verificatisi tra il gennaio del 2007 a l’aprile del 2009. Elenca pure i comuni italiani che sono stati in grado di instaurare un buon rapporto con gli immigrati, tra questi i comuni calabresi di Riace e Caulona sono i più encomiabili.
 

Enrico Sciarini      

Nessun commento:

Posta un commento