Per l'incontro del 2 agosto il GdL ha letto "La lettera d'amore" di Cathleen Schine


Cathleen Schine 
La lettera d'amore

INCIPIT
Il giorno in cui arrivò la lettera il caprifoglio era dappertutto, come il caldo. Le rose selvatiche fiorivano su siepi di viticci e profumo. C'erano api grasse, api a forma di dirigibile,  paffute e minuscole. Era un mattino dolce e scompigliato e il sole sorgeva tranquillo, in uno spettacolare rossore. Seduta in veranda, Helen vide il giorno, lo vide fin dall'inizio maturare a poco a poco come una mela. Giugno era il mese che non poteva durare, con le sue brezze così profumate di boccioli che persino i fiori, tremuli e oscillanti, ne erano inebriati. Una formica camminò sul bracciolo della sedia di Helen, poi sul tavolo e infine dentro il suo caffè. Le formiche, le venne in mente, erano creature ammirevoli.
La lettera arrivò un mercoledì di fine giugno...


Cathleen Schine
Nata nel 1953 a Westpost (Connecticut), Cathleen Schine vive e lavora a New York. Laureatasi e specializzatasi in Storia Medievale, si è in seguito dedicata a tempo pieno alla scrittura. Narratrice e giornalista, collabora con Vogue, Village Voice e The New Yorker. Con il romanzo La lettera d'amore si è fatta conoscere per la scrittura raffinata e la sottile ironia con la quale sa descrivere i fatti apparentemente più quotidiani. Colta e spiritosa, ama viaggiare e prendere spunti in diversi luoghi ed epoche per i suoi romanzi. Da La lettera d'amore e Le Disavventure di Margaret sono stati tratti film di successo.

Bibliografia sintetica 

Per saperne di più:
blog di Cathleen Schine:

Nessun commento:

Posta un commento