Continuano i consigli di lettura estivi

Continuano a arrivare i consigli di lettura estivi: questa volta da parte di Paola Romagnoli che ringraziamo!

Marie Le Drian, Possibili schiarite, (Voland)
Ellen Pogam decide di andare a vivere in un paesino della costa bretone immerso nella nebbia. Sua madre prima di morire le ha lasciato un'incombenza molto particolare: mandare, a suo nome, gli auguri di buon anno alle persone segnate sulla sua agendina blu. Inizia così una sorta di gioco dalle regole bizzarre che non risparmia neanche il lettore. Un romanzo ironico e coinvolgente sul rapporto madre-figlia, l'amicizia fra donne, la solitudine umana






Elizabeth Strout, Resta con me, (Fazi)
Tyler Caskey è una presenza insolita per la comunità di West Arinett. È giovane e i suoi sermoni sono brillanti, frutto di una preparazione e di una sensibilità fuori dal comune. Ed è diverso dalle precedenti guide spirituali che i fedeli hanno conosciuto perché ha carisma, e una moglie di grande bellezza e sensualità accanto. Quasi uno schiaffo di vitalità per tutta la cittadina. Eppure un giorno tutto può cambiare, l'attrazione trasformarsi in sospetto e maldicenza. La giovane signora Caskey muore. Una morte che travolgerà il marito e le loro bambine in modo irreversibile. La figlia maggiore, Katherine, di appena cinque anni, smette di parlare chiudendosi in un silenzio impenetrabile; Tyler non trova più le parole adatte in chiesa, né alcuna misericordia per chi si rivela ottuso, arido, distante. Cosa resta, quindi, del conforto religioso? È vero, sono i conformisti anni Cinquanta, e West Annett è nel Maine, una terra di antichi pionieri rigidamente protestanti. Ma Resta con me si dilata oltre ogni confine e ci conduce nelle pieghe più oscure dei rapporti affettivi, lì dove ogni perdita può rivoluzionare una vita. Scendere, per risalire più in alto: questa è Elizabeth Strout, nella sua scrittura puntuale, nei chiaroscuri emozionali, e in quello sguardo sul mondo nel quale dilaga ancora, inaspettata e dunque più preziosa, l'eco di un'imperscrutabile salvezza.

Nessun commento:

Posta un commento