Segrate Scrive 4, il terzo incontro: dal viaggio a gerusalemme a un loop di mistero

Segrate Scrive 4, la rassegna di incontri con autori segratesi, organizzata dalla Biblioteca comunale di Segrate e dall'Associazione D come Donna Onlus, ormai alla sua quarta edizione, continua. Il terzo incontro si è svolto nel Salone della Biblioteca lo scorso venerdì 25 settembre alle 18.30.

Protagonisti dell'incontro presentato dai curatori del progetto - Luigi Favalli per D come Donna, e Roberto Spoldi per la Biblioteca Comunale - sono stati Gian Conti e Salvatore Mongiardo, autori rispettivamente di "Loop" e de "Viaggio a Gerusalemme. La fine della violenza".

L'incontro è stato introdotto dall'Assessore alla Cultura della città di Segrate, Guido Pedroni, e tra il pubblico era presente anche il Sindaco, Adriano Alessandrini, che si è intrattenuto amabilmente al termine con gli autori e il pubblico.

Interessante ciò che emerso nella conversazione con questi due autori: da una parte "La fine della violenza", un romanzo epistolare ma che diventa anche saggio in cui Salvatore Mongiardo racconta alla figlia il suo viaggio a Gerusalemme: da qui, l'autore coglie l'occasione per parlare di un sogno, il più grande di tutti i tempi: la fine della violenza, un male antico che purtroppo ha proliferato in tutte le forme culturali, religiose e sociali. Nel libro emerge, come già nelle precedenti opere di Mongiardo, la grande cultura calabrese, capace, con la sua tradizione di pace e di grande cultura risalente a Pitagora, di essere in grado di far da motore primo dell'anti-violenza; nella presentazione, infatti, si è parlato del sissizio, cioé un bue di pane che Pitagora offrì ai suoi contemporanei rifiutandosi di uccidere l'animale in sacrificio con il conseguente spargimento di sangue.

L'incontro, poi, si è tinto di giallo, con la presentazione di "Loop". Il romanzo, ricco di suspence e di un intreccio davvero interessante e coinvolgente, presenta tutta una serie di personaggi avvincenti che, apparentemente slegati l'uno dall'altro, convergono alla fine in un unico "loop", la cui soluzione - come detto nella presentazione - deve per forza essere lasciata ai lettori!
Noemi Bigarella ha letto alcuni brani tratti da questi due romanzi, coinvolgendo, come sempre, con emozione, il pubblico.

Qui sotto, alcune immagini dell'incontro, e alcune notizie sugli autori e sui romanzi presentati.

Sopra l'Assessore alla Cultura Guido Pedroni saluta il pubblico e gli autori


Il pubblico dell'incontro


Al microfono, in piedi, Enza Orlando, Presidente dell'Associazione D come Donna Onlus



Gli autori: Gian Conti e Salvatore Mongiardo




Nel pubblico, il Sindaco della Città di Segrate, Adriano Alessandrini



Salvatore Mongiardo al microfono e alla sua sinistra Luigi Favalli


Gian Conti a destra, intervistato da Roberto Spoldi



L'attrice Noemi Bigarella legge alcuni brani tratti dai libri degli autori


Nessun commento:

Posta un commento