Segrate Scrive 4, il secondo incontro

Venerdì scorso, 19 giugno, nella cornice del Salone 1 della Biblioteca Comunale di Segrate, c'è stato il secondo incontro della rassegna con gli autori segratesi, Segrate Scrive, giunta ormai alla sua quarta edizione. Luigi Favalli e Roberto Spoldi hanno presentato Pervinca Paccini e Paolo Federici, autori rispettivamente dei romanzi Viola e Una labile traccia indelebile. Noemi Bigarella ha letto alcuni brani tratti dai romanzi degli autori e, al termine, un piacevole rinfresco ha concluso con convivialità l'incontro.
Sopra, al centro l'Assessore alla Cultura della Città di Segrate Guido Pedroni saluta il pubblico; al suo fianco Roberto Spoldi della Biblioteca Comunale e Enza Orlando, Presidente di D come Donna
Sopra, al centro, gli autori Paolo Federici e Pervinca Paccini; con loro, al tavolo, Roberto Spoldi e Luigi Favalli.
Sopra, il pubblico dell'incontro.


Sopra, l'attrice Noemi Bigarella, legge alcuni brani tratti dai romanzi degli autori.



Pervinca Paccini ha insegnato lettere per diversi anni e dal 1999 è dirigente scolastico. Da sempre amante della scrittura, vive a Milano e dirige l'Istituto Scolastico "Sabin" di Segrate. Viola, il suo primo romanzo, presentato a Segrate Scrive, ha vinto la gara degli incipit promossa dalla scuola Holden di Baricco e dal sito ilmiolibro.it


Paolo Federici nasce a La Spezia nel 1952. In giovane età, dopo aver frequentato l'Accademia Navale, si imbarca, con il grado di ufficiale commissario, su una nave da crociera, ed ha così la possibilità di visitare Paesi lontani ed esotici. Tornato a terra, cura una rubrica di rapporti di viaggio su un mensile di trasporti marittimi e scrive vari articoli collaborando con giornali e riviste dello stesso settore. Nel 1996 esce il suo primo romanzo: Incredibile, ma falso. Nel 2001 dà alle stampe De Causarum Actore. Alla ricerca di nuove forme di viaggio, sogna la possibilità di viaggiare anche nel tempo e darriva così a scrivere La nave dei sogni. Una labile traccia indelebile è il suo nuovo romanzo.

Ottava edizione del Concorso Letterario Nazionale D come Donna


Si è conclusa con una bellissima cerimonia di premiazione l'ottava edizione del Concorso Letterario Nazionale D come Donna, domenica 14 giugno nella cornice dell'Auditorium Toscanini-Cascina Commenda a Segrate.

Vincitrice è stata Paola Romagnoli con il racconto Fine di un amore. Ci piace segnalare che Paola è una lettrice del nostro Gruppo di Lettura, già autrice del romanzo Ho saltato prima dell'alba.

Vincitore della sezione ragazzi è stato il diciassettenne Pietro Scordo con il racconto Una storia semplice...

A breve metteremo le foto della cerimonia e l'elenco dei finalisti e altre informazioni.


Segrate Scrive 4, il primo incontro

Segrate Scrive 4 è cominciato. Il primo incontro della quarta edizione dell'iniziativa letteraria (15 maggio 2009), curata da D come Donna e dalla Biblioteca di Segrate, e che ha come scopo quello di presentare al pubblico i romanzi e i saggi degli autori segratesi, ha visto come protagonisti Anna Olcese con il suo nuovo romanzo Ferry, Le guerre di Zatla, e Maurizio Gamberini con il suo saggio Machiavelli per i manager del XXI secolo.
Luigi Favalli e Roberto Spoldi curatori dell'iniziativa, hanno presentato gli autori, mentre l'attrice Noemi Bigarella ha letto alcuni brani tratti dai libri degli autori.
L'incontro, davvero interessante, ha messo in rilievo con il saggio di Maurizio Gamberini il ruolo che ancora oggi può avere un classico del pensiero politico quale Machiavelli per le organizzazioni economiche (in particolare per il managment), e ha offerto al pubblico con il romanzo della Olcese l'emozione di un fantasy impegnato nell'eterna tematica della lotta tra il bene e il male.
Al termine dell'incontro, un piacevole rinfresco e ci si è dati appuntemento al secondo incontro, venerdì 19 giugno.

Segnaliamo anche l'articolo relativo al primo incontro sul sito del quartiere di San Felice, clicca qui

Sopra, al microfono l'Assessore alla Culturadella Città di Segrate, Ing. Guido Pedroni. Alla sua destra l'attrice Noemi Bigarella (seduta) e Enza Orlando, Presidente di D come Donna. Alla sinistra dell'Assessore: in piedi Roberto Spoldi (Biblioteca di segrate), quindi seduti gli autori Anna Olcese e Maurizio Gamberini, e Luigi Favalli (consulente letterario di D come Donna).

Enza Orlando e Roberto Spoldi introducono l'incontro

Sopra, a sinistra Anna Olcese, al centro Maurizio Gamberini e a destra Luigi Favalli