25 Novembre, giornata internazionale contro la violenza sulle donne


L’Associazione D COME DONNA Onlus, Vuole ricordare questa giornata del 25 Novembre anche sul nostro Blog del Gruppo di Lettura, quindi Vi trascrive parte di testo ricavato dallo scritto “Il Genio delle donne 13” (MagazineonlinediVoceDonna), dell’Associazione “Voce Donna” di Castro Caro Terme e Terra del sole (Forlì), con una riflessione iniziale:

“Martedì 25 Novembre. Sarebbe bello che non fosse un giorno solo per ricordare, ma un giorno che spinga a rendersi conto del grave problema che investe le donne, che spinga ad agire, ad attuare strategie per aiutare e sostenere le vittime delle violenze, un giorno che spinga affinché si salvaguardi tutti i giorni e in ogni circostanza l’integrità di tutte le donne specie quando tali violenze si compiono nel segreto delle mura domestiche...”
Dedicato alla tutte le donne
che subiscono violenza fisica e psicologica

25 NOVEMBRE
GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE
FARFALLE INDIMENTICABILI
Il 25 novembre 1960, su una strada di montagna della Repubblica Domenicana, furono violentate e assassinate Mate, Minerva e Patria, le sorelle Mirabal, impegnate nella lotta di liberazione contro la dittatura del generale Rafael Trujillo. Il brutale assassinio provocò una profonda emozione nella nazione e favorì il rafforzarsi del movimento contro la dittatura che di lì ad un anno fu sconfitta. Le tre sorelle, soprannominate Inolvidables Mariposas (Farfalle Indimenticabili),sono diventate il simbolo della lotta alla violenza contro le donne. La data del 25 novembre, dedicata alla giornata Internazionale della violenza contro le donne, fu stabilita a Bogotà nel 1981, nel corso del primo Ecuentro Feminista de Latinoamérica el Caribe. Nel 1999 l’ONU ha reso ufficiale la ricorrenza proclamando il 25 novembre "
GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE"

LA VIOLENZA DEGLI UOMINI
Donne, una strage senza fine: durante la giornata parlamentare contro la violenza alle donne (nov.08), l’ Istat ha reso noto che nel nostro paese dieci milioni di donne, tra i 14 anni e i 59, sono state molestate sessualmente. 500mila sono stati gli stupri. 900mila i ricatti al lavoro. Dati del 2007 rivelavano che almeno 6.743.00 donne italiane in età compresa tra i 16 e i 70 anni hanno subito, almeno una volta nella vita, una violenza sessuale o fisica.
Pericolo tra la mura di casa: ogni giorno ci sono donne che soffrono tra le pareti domestiche, vittime di continue violenze, costrette a viverle in silenzio perché non trovano la forza di ribellarsi o non sanno a chi aggrapparsi.
“Le violenze fisiche sono state commesse dal partner nel 62,4% dei casi, le violenze sessuali nel 68,3% e gli stupri a 69,7% dei casi. I partner sono dunque responsabili della quota più elevata di tutte le forme di violenza fisica e delle forme più gravi di violenza sessuale”.
(dichiarazione Viminale 2007)
Femminicidio: In Italia, ogni anno, viene uccisa una donna ogni tre giorni.
La violenza familiare, per le donne tra i 16 e i 44 anni, in Italia e in Europa, è la prima causa di morte.
Fino al 23 ottobre ’08, in Italia, sono state uccise 85 donne: 21 da sconosciuti e la stragrande maggioranza da marito, convivente, fidanzato, amante o ex; alcune anche dal padre o dal figlio.

Enza, GdL




Nessun commento:

Posta un commento