25 Novembre, giornata internazionale contro la violenza sulle donne


L’Associazione D COME DONNA Onlus, Vuole ricordare questa giornata del 25 Novembre anche sul nostro Blog del Gruppo di Lettura, quindi Vi trascrive parte di testo ricavato dallo scritto “Il Genio delle donne 13” (MagazineonlinediVoceDonna), dell’Associazione “Voce Donna” di Castro Caro Terme e Terra del sole (Forlì), con una riflessione iniziale:

“Martedì 25 Novembre. Sarebbe bello che non fosse un giorno solo per ricordare, ma un giorno che spinga a rendersi conto del grave problema che investe le donne, che spinga ad agire, ad attuare strategie per aiutare e sostenere le vittime delle violenze, un giorno che spinga affinché si salvaguardi tutti i giorni e in ogni circostanza l’integrità di tutte le donne specie quando tali violenze si compiono nel segreto delle mura domestiche...”
Dedicato alla tutte le donne
che subiscono violenza fisica e psicologica

25 NOVEMBRE
GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE
FARFALLE INDIMENTICABILI
Il 25 novembre 1960, su una strada di montagna della Repubblica Domenicana, furono violentate e assassinate Mate, Minerva e Patria, le sorelle Mirabal, impegnate nella lotta di liberazione contro la dittatura del generale Rafael Trujillo. Il brutale assassinio provocò una profonda emozione nella nazione e favorì il rafforzarsi del movimento contro la dittatura che di lì ad un anno fu sconfitta. Le tre sorelle, soprannominate Inolvidables Mariposas (Farfalle Indimenticabili),sono diventate il simbolo della lotta alla violenza contro le donne. La data del 25 novembre, dedicata alla giornata Internazionale della violenza contro le donne, fu stabilita a Bogotà nel 1981, nel corso del primo Ecuentro Feminista de Latinoamérica el Caribe. Nel 1999 l’ONU ha reso ufficiale la ricorrenza proclamando il 25 novembre "
GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE"

LA VIOLENZA DEGLI UOMINI
Donne, una strage senza fine: durante la giornata parlamentare contro la violenza alle donne (nov.08), l’ Istat ha reso noto che nel nostro paese dieci milioni di donne, tra i 14 anni e i 59, sono state molestate sessualmente. 500mila sono stati gli stupri. 900mila i ricatti al lavoro. Dati del 2007 rivelavano che almeno 6.743.00 donne italiane in età compresa tra i 16 e i 70 anni hanno subito, almeno una volta nella vita, una violenza sessuale o fisica.
Pericolo tra la mura di casa: ogni giorno ci sono donne che soffrono tra le pareti domestiche, vittime di continue violenze, costrette a viverle in silenzio perché non trovano la forza di ribellarsi o non sanno a chi aggrapparsi.
“Le violenze fisiche sono state commesse dal partner nel 62,4% dei casi, le violenze sessuali nel 68,3% e gli stupri a 69,7% dei casi. I partner sono dunque responsabili della quota più elevata di tutte le forme di violenza fisica e delle forme più gravi di violenza sessuale”.
(dichiarazione Viminale 2007)
Femminicidio: In Italia, ogni anno, viene uccisa una donna ogni tre giorni.
La violenza familiare, per le donne tra i 16 e i 44 anni, in Italia e in Europa, è la prima causa di morte.
Fino al 23 ottobre ’08, in Italia, sono state uccise 85 donne: 21 da sconosciuti e la stragrande maggioranza da marito, convivente, fidanzato, amante o ex; alcune anche dal padre o dal figlio.

Enza, GdL




Paola Romagnoli: cronaca dal Pisa Book Festival

Cari Roberto e Luigi,
reduce dal Pisa Book Festival, manifestazione non certo nuova, ma per la prima volta quest'anno spostata nell'area expo periferica, invece che nella consueta Stazione Leopolda, in centro città. Decisione che ha di sicuro penalizzato la manifestazione per quanto riguarda la partecipazione del pubblico e ha provocato non poche lamentele da parte degli editori presenti con uno stand. Perché se da una parte è vero che nello spazio di quest’anno, più ampio, ci son stati più stand, e anche con agio di corridoi per i visitatori, dall'altra è un dato che in Italia, purtroppo, il libro va portato alle masse, e non ci si può aspettare che avvenga il contrario. Detto questo, è sempre benvenuta una manifestazione dedicata ai libri. Il Pisa Book Festival è una fiera dedicata alla piccola e media editoria, ed erano tanti gli editori che hanno praticato sconti anche del 20% su tutti i titoli esposti.In calendario: diverse presentazioni di libri, e anche animazioni per i piccoli ospiti.Il Paese ospite quest'anno era la Norvegia, realtà letteraria prolifica che risveglia un interesse crescente nei lettori anche nel nostro Paese. In particolare diversi autori e titoli sono stati portati in fiera dalla casa editrice Iperborea che, come si sa, è specializzata da sempre nella letteratura nordeuropea. Nel mio piccolo, ho presentato la collana di Filema editore dedicata alla Lettura (che buono spunto di discussione sarebbe per il nostro gruppo!): libri che parlano di libri! Curata da Vincenzo Campo, per ora ne sono usciti 4 titoli, e il quinto è in preparazione. Tra gli autori che hanno già raccontato del proprio rapporto con i libri: Giulia Alberico (che, appunto, ho presentato in fiera, insieme all’editrice, con il suo titolo I LIBRI SONO TIMIDI) e Marta Morazzoni. Ma anche delle presentazioni di libri, forse, si potrebbe riparlare. Il pubblico è spesso esiguo e son sicura si possano trovare altre forme di maggior coinvolgimento per presentare nuovi titoli, e anche per risvegliare nuova curiosità e discussione!
Eccovi due link:-Pisa Book Festival http://www.pisabookfestival.it/
-Filema editore e la collana sulla lettura: http://www.filema.it/risultati.asp?collana=La%20lettura


Paola Romagnoli
http://www.paolaromagnoli.it/

Rosa Shocking: al via la 13^ Mostra-Laboratorio!



Come tutti quei fiori meravigliosi. Come le foglie verdi, frizzanti e fresche. Come le farfalle che prendono il volo. E come quella femminilità delicata e elegante lungo i contorni di quel viso... E' come tutte queste cose Rosa Shocking, così meravigliosamente rappresentata dalla donna che campeggia sul nuovo manifesto e sulla brochure che sono state realizzate per l'occasione (e devo ringraziare, per questo, Roberto Spoldi che ci regala sempre la sua bella grafica!

Mostra-laboratorio- Info
Dove
Centro civico Cascina Nuova- via degli Alpini 34, Segrate (MI)
ingresso libero

Quando
da sabato 22 novembre a domenica 30 novembre 2008
sabato e domenica 10.00 - 19.30
dal lunedì al venerdì 16.00 - 19.30
Inaugurazione sabato 22 novembre 2008, ore 17.00


La mostra-laboratorio Rosa Shocking è per noi, donne dell’associazione, uno dei punti fermi nella nostra storia, un approdo annuale per quelle donne che con arte desiderano incontrarsi e farsi conoscere. Con la mostra-laboratorio ci proponiamo di incoraggiare le donne a cimentarsi con la propria creatività; di valorizzare le doti artistiche delle donne; di incoraggiare le donne a uscire dal proprio privato; di salvaguardare il patrimonio artigianale, in particolare quello femminile; di uscire da un privato concepito come mondo “fuori scena” contro uno spazio pubblico concepito
esclusivamente come “mercato”; di uscire dal proprio privato per cogliere un’opportunità di scambio vicendevole di esperienze e avviare una pratica di dialogo fondato sulla conoscenza del “saper fare”. Un fare che si basa sulla pratica quotidiana di relazione. Dall’incontro dei diversi vissuti e dalla presentazione che ogni artista propone di Sé attraverso le proprie opere, siamo convinte che nasca anche la solidarietà.
La mostra-Laboratorio Rosa Shocking è anche un luogo dove l’artista crea la sua opera. I manufatti esposti e realizzati sono oggetti d’arte e d’artigianato: un’arte che intendiamo come spazio prezioso della ricerca di Sé, che intreccia la memoria individuale alla storia collettiva delle donne; e un artigianato inteso come biografia, in quanto per noi significa andare oltre il rimpianto e la malinconia del tempo passato: è infatti ricreare la propria autonomia in modo tangibile con opere che debbono e possono uscire dalle mura domestiche.

Informazioni
D COME DONNA Onlus c/o Centro civico Cascina Nuova
Via degli Alpini 34, Segrate (MI)
tel. e fax 02-21.33.039


Enza Orlando e le donne del Direttivo di D come Donna Onlus

Stiamo leggendo... Una famiglia americana di Joyce Carol Oates

Ieri incontro molto stimolante: si è parlato del libro di Manuel Puig, Il bacio della donna ragno (Einaudi);Luigi posterà a breve il resoconto dell'incontro!!!
Nel frattempo, abbiamo distribuito il libro per il prossimo incontro del 18 dicembre (che sarà anche l'incontro natalizio...): Una famiglia americana, di Joyce Carol Oates.
Qui di seguito la recensione del romanzo.

Michael e Corinne sono genitori felici di quattro splendidi figli e vivono in una bella fattoria nello stato di New York. Lui possiede una florida società edile e lei è una madre premurosa. Per più di quindici anni la famiglia Mulvaney non fa che prosperare. Poi, un San Valentino del 1976, accade qualcosa di terribile che coinvolge la giovane Marianne. Un "incidente" di cui nessuno vuole parlare. E così, da un giorno all'altro, la famiglia cade vittima di un incantesimo malvagio.

Notizie sull'autrice, distribuite ieri al gruppo, si possono trovare qui, su
wikipedia

Sopra, Joyce Carol Oates

Segrate Scrive 3: alcuni momenti dell'incontro del 7 novembre 2008...

Ecco, qui sotto, alcuni momenti dell'incontro di Segrate Scrive 3 di venerdì 7 novembre 2008. La rassegna di incontri con autrici e autori residenti a Segrate si è conclusa... ma una nuova edizione è già in cantiere per il 2009...!


L'Assessore alla Cultura, Ing. Guido Pedroni, saluta il pubblico e gli autori


A sinistra, la Presidente di D come Donna, Enza Orlando, saluta il pubblico e gli autori


Gli autori presentati da Luigi Favalli (D come Donna) e da Roberto Spoldi (BIblioteca di Segrate): a sinistra, Maurizio Benzoni, al centro Anna Maria Mosconi (autori, a quattro mani del libro: "Sessant'anni... ed è domani"), e Silvana Martina (autrice del romanzo: "Il coraggio di cambiare")

I reading dell'attrice Noemi Bigarella


Segrate Scrive 3, il quarto e ultimo incontro: venerdì 7 novembre in Biblioteca a Segrate!

Carissime e carissimi,

proseguono gli incontri ormai tradizionali di "Segrate Scrive 3. La città incontra i suoi scrittori", organizzati dalla Biblioteca Comunale di Segrate insieme con l'Associazione D come Donna Onlus.

Venerdì 7 novembre 2008 alle ore 18.30 nel salone 1 della Biblioteca di Segrate in Via degli Alpini 34, avremo il piacere di presentare due libri di autori residenti nella nostra città:

Anna Maria Mosconi e Maurizio Benzoni - "Sessant'anni ed è domani. La riconsacrazione della Parrocchiale di S. Stefano di Segrate"
Il libro rievoca la distruzione e la ricostruzione della Parrocchiale di Santo Stefano di Segrate. Un libro che, secondo le parole degli autori, riporta "alla memoria con le parole e le immagini non solo un'epoca di grandi scelte civili e rigorose consuetudini religiose, ... ma anche nostri concittadini del tempo dei quali noi, presi dalla frenetica vita odierna, stavamo perdendo il ricordo."






Silvana Martina - "Il coraggio di cambiare"
Vincitore del Premio "La Clessidra 2007", il romanzo narra la vicenda di Arianna e Francesco, tra egoismi, troppo amore, scontri, emozioni e la ricerca della libertà.











L'incontro, a ingresso libero, sarà arricchito, come sempre, dai reading di Noemi Bigarella e da un ottimo rinfresco per concludere in modo piacevole e conviviale la serata!

Vi aspettiamo!!!

Informazioni:
Biblioteca Comunale di Segrate
Tel. 02.21.87.00.35
segrate@bibliomilanoest.it

Associazione D come Donna
Tel. 02.21.33.039
dcomedonna.segrate@libero.it