Il nostro GdL saluta Madga Szabò

Magda Szabò se ne è andata. Il nostro GdL la saluta, in questo suo ultimo viaggio. Un grazie immenso per quello che ha ha saputo darci, per ciò che era. Le cronache dicono che sia morta mentre leggeva un libro nella sua abitazione vicino Bucarest. Il quotidiano Nepszabadsag ha scritto: «Tutti l'abbiamo amata e onorata, abbiamo assaporato le sue storie, e imparato i valori veri, le idee pulite dalle sue opere».
Il GdL aveva letto La porta, e attorno a questo romanzo vennero scambiati diversi punti di vista, erano nate emozioni, proprio come solo i gran bei romanzi hanno il potere di fare. Lo scorso ottobre, la Szabò ha ricevuto a Roma il premio “Anfora Centroeuropea”, mentre l'Ungheria l'ha più volte omaggiata: nel 1978, ha ricevuto il premio "Kossuth" e, nel 2001, il "Corvina". I francesi le hanno consegnato il “Femina” per il romanzo La porta.
Cliccando qui potete leggere la sua bio-bibliografia.
Ciao Magda!
Il GdL di Segrate

Il Gruppo di lettura nella serata con Gioconda Belli

Serata del Gruppo di lettura dell’8 Novembre con Gioconda Belli

L’autunno è arrivato portando con sé le abituali condizioni atmosferiche che caratterizzano la nostra città, tempo uggioso e umidità.
L’umidità dalla quale, come sostiene Virginia Wolf, non ci si può difendere, e se è vero che non siamo nei paesaggi descritti dalla grande scrittrice, tuttavia anche Segrate si privilegia talvolta di una così poco simpatica amica.
Questo tuttavia non ha impedito agli amici del gruppo di lettura di essere presenti in numero considerevole.
In scena c’era Gioconda BELLI con la donna abitata e dovevamo trasferirci in un bel paese dell’america centrale, in quel Nicaragua “che qualcuno ha associato ancora alla rivoluzione, al disordine, alla guerriglia, anche se del tempo ne è passato“.
Ma il magnifico romanzo della Belli ci conduceva appunto a quel momento storico, ecco queste sono state le frasi che hanno esordito nella nostra serata.
Devo riferire che la donna abitata ha trovato un consenso unanime, come poche altre volte sì è verificato, infatti solo una persona presente ha manifestato alcune perplessità sul contenuto del romanzo, ma ha anche precisato che nulla veniva tolto alla sua validità, è solo che lei non amava la scrittura degli autori dell’america latina.
Una delle cose che più sono emerse è stata la “leggerezza“ con la quale Gioconda Belli ha saputo raccontare vicende drammatiche, come hanno richiamato quelli che hanno esordito.
E’ stato poi un susseguirsi di consensi e di sfumature, chi ha evidenziato il ruolo della donna, o altri che hanno apprezzato la poesia che aleggiava nel romanzo.
Poi qualcuno ha rivissuto vicende personali, non in Nicaragua ma in Italia e ci ha parlato di un periodo “storico“ dove anche da noi si viveva la resistenza, addentrandosi in particolari che hanno sopratutto interessato i giovani che partecipavano al gruppo, i quali alla fine dell'incontro, hanno ringraziato chi ha voluto raccontare avvenimenti storici, e anche vissuti personali, che non conoscevano.
E’ stata una bella serata, moltissimi hanno preso la parola e non c’è nulla di più “azzeccato” in un GDL quando la lettura di un romanzo suscita tanti interventi.

Arrivederci al 29 novembre. Parleremo di un classico della letteratura “CHE COSA SAPEVA MAISIE” di Henry James.

Luigi, GdL

Il calendario aggiornato dei prossimi incontri

Ecco il nuovo calendario dei prossimi incontri:

febbraio-marzo 2008


14 febbraio 2008, ore 21.00
Si parla dei libri di Cinzia Tani
Si distribuiscono altri libri di Cinzia Tani, una delle protagoniste del prssimo ciclo di incontri con gli Autori, POmeriggi d'Autore. Profumi letterari;
e saranno distribuiti i libri degli altri autori invitati ai Pomeriggi d'Autore.

2-9-16 MARZO 2008
POMERIGGI d’AUTORE. Profumi letterari. Quarta edizione
.

Il programma è in fase di definizione. Ve lo comunicheremo al più presto!