Bibliografia rosa shocking ...da leggere!

originally uploaded by robigidielle
In occasione dell'undicesima edizione della mostra-laboratorio Rosa Shocking la Biblioteca Civica di Segrate presenta una vetrina di libri disponibili al prestito sull'arte creativa. Troverete libri che parlano della creatività femminile e agili e semplici manuali di tecniche artistiche. La mostra-laboratorio è promossa e organizzata dall'Associazione Onlus segratese D COME DONNA, associazione con cui la Biblioteca ha organizzato e organizza attività di promozione della lettura; invitiamo tutti a visitarla: si tiene nel Salone I del centro civico Cascina Nuova, al piano interrato, dal 18 al 26 novembre con questi orari:sabato e domenica 10.00-19.30dal lunedì al venerdì 16.00-19.30.

Libri sull'arte creativa della Donna
L'arte delle donne nell'Italia del Novecento, a cura di Laura Iamurri e Sabrina Spinazzè, Meletemi.
Simone de Beauvoir, La donna e la creatività, a cura di Tiziana Villani, Eterotopia.
C. Diane Ealy, La forza dell'immaginazione.
Una guida alla scoperta della creatività femminile, Corbaccio.
Enrica Ravenni, L'arte al femminile dall'Impressionismo all'ultimo Novecento, Editori Riuniti.
Scrivere vivere vedere. Atti del convegno promosso nel maggio del 1996 al Salone del Libro di Torino dal Castello di Rivoli, Museo d'Arte Contemporanea e dal Goethe-Insitut di Torino, a cura di Francesca Pasini, La Tartaruga

Libri sulla creatività in generale
La banca delle idee: pittori, scienziati, psicoterapeuti, giornalisti, scrittori si confrontano sulla creatività e i suoi segreti, Riza
Rita Caccamo, Il filo d'arianna, Franco Angeli
Julia Cameron, La via dell'artista. Come ascoltare e far crescere l'artista che è in noi, Longanesi
George Didi-Huberman, Ninfa moderna. Saggio sul panneggio caduto, Il Saggiatore
Richard Florida, L'ascesa della nuova classe creativa. Stile di vita, valori, professioni, Mondadori
Daniel Goleman, Lo spirito creativo, Rizzoli
Kurt Hanks, Svegliate il vostro genio creativo. Mille idee semplici per averne di grandiose, Franco Angeli
Hubert Jaoui, Creatività per tutti. Strumenti e metodi da impiegare nel quotidiano, Franco Angeli
Paolo Legenzi, Creatività e innovazione, Il Mulino
David Spangler, Piccoli miracoli quotidiani, Mondadori
Angela Vettese, Artisti si diventa, Carocci....
e in più molti manuali sulle tecniche artistiche sono disponibili nella sezione "Tempo libero" della Biblioteca.

Scrivere la guerra, la bibliografia del secondo incontro: narratori 1940-45

Dal secondo incontro di Scrivere la guerra, è nato questo percoso di letture, a cura della Biblioteca Civica di Segrate. Le notizie bibliografiche che qui sotto riportiamo fanno riferimento al tema dell'incontro: NARRATORI 1940-45, Le guerre di Mussolini, la Resistenza, Salò, nelle pagine di Vittorini, Calvino, Fenoglio, Meneghello, Mazzantini, Rigoni Stern. Pertanto, si tratta di notizie che non prendono in considerazione l'intera produzione letteraria degli autori, ma solo quelle opere che riguardano il tema in oggetto.Molte delle opere segnalate sono disponibili al prestito, reperibili nel Sistema Bibliotecario Milano Est di cui la Biblioteca Civica di Segrate fa parte e presso i Sistemi Bibliotecari del Nord-Est e del Vimercatese (con i quali è attivo il servizio di prestito intersistemico); inoltre, nel segnalare queste opere si è tenuto conto delle edizioni attualmente in commercio e quindi acquistabili presso le librerie.


ELIO VITTORINI (Siracusa 1908 - Milano 1966)
Elio Vittorini, Conversazione in Sicilia, BUR
Elio Vittorini, Uomini e no, Mondadori
Per ogni informazione relativa alla vita, all'intera opera dell'autore, alle notizie sui testi e a un'ottima bibliografia completa rimandiamo al volume:
Elio Vittorini, Le opere narrative voll.1-2, Mondadori



ITALO CALVINO (Santiago de Las Vegas,Isola di Cuba, 1923 - Siena 1985)
Italo Calvino, Ultimo viene il corvo, Mondadori
Italo Calvino, Il sentiero dei nidi di ragno, Mondadori
Italo Calvino, L'entrata in guerra, Mondadori
Sulla figura e sull'opera dell'autore, con indicazioni complete relative alla bibliografia rimandiamo all'agile e interessante volume:
Domenico Scarpa, Italo Calvino, Bruno Mondadori



BEPPE FENOGLIO (Alba, Cuneo 1922 - Torino 1963)
Beppe Fenoglio, Appunti partigiani (1944-45), Einaudi
Beppe Fenoglio, Diciotto racconti, Einaudi
Beppe Fenoglio, L'imboscata, Einaudi
Beppe Fenoglio, Il partigiano Johnny, Einaudi
Beppe Fenoglio, Primavera di bellezza, Einaudi
Beppe Fenoglio, Una questione privata, Einaudi
Beppe Fenoglio, I ventitrè giorni della città di Alba, Einaudi
Sulla figura e sull'opera dell'autore, e per un apparato bibliografico completo rimandiamo al volume: Beppe Fenoglio, Romanzi e racconti, a cura di D. Isella Einaudi



LUIGI MENEGHELLO (Vicenza 1922- 1997)
Luigi Meneghello, Libera nos a malo, BUR
Luigi Meneghello, I piccoli maestri, Mondadori (all'interno del volume si possono trovare maggiori notizie bibliografiche sull'autore)
Luigi Meneghello, Pomo pero, BUR
Luigi Meneghello, Fiori italiani, BUR
Luigi Meneghello, Bau - sète, Rizzoli
Luigi Meneghello, Promemoria. Lo sterminio degli Ebrei d'Europa, Il Mulino
Per una più esauriente bibliografia sull’autore si rimanda al volume:Luigi Meneghello, Opere. Voll. 1-2, Rizzoli
Per informazioni esaurienti e complete sulla vita e l'opera dell'autore segnaliamo la lettura di: Luigi Meneghello, Opere scelte, Mondadori



CARLO MAZZANTINI (Roma 1925)
Carlo Mazzantini, A cercar la bella morte, Marsilio
Carlo Mazzantini, Amor ch'al cor gentil, Marsilio
Carlo Mazzantini, I Balilla andarono a Salò, Marsilio
Carlo Mazzantini, Ognuno ha tanta storia, Marsilio
Carlo Mazzantini, Restano le nuvole, Marsilio
Carlo Mazzantini, L'ultimo repubblichino, Marsilio



MARIO RIGONI STERN (Asiago, Vicenza 1921)
Mario Rigoni Stern, Il sergente nella neve, Einaudi
Per ogni informazione relativa alla vita, all'intera opera dell'autore, alle notizie sui testi e a un'ottima bibliografia completa rimandiamo al volume:
Mario Rigoni Stern, Storie dall'altipiano, a cura di Eraldo Affinati, Mondadori

la vetrina del libri scrivere la guerra, originally uploaded by robigidielle

Scrivere la guerra, cronaca dal secondo incontro

il pubblico del secondo incontro di scrivere la guerra, originally uploaded by robigidielle
Martedì scorso, 14 novembre 2006, si è concluso il ciclo di incontri su poeti e narratori che hanno scritto poesie e pagine di narrativa sulla Prima e Seconda Guerra Mondiale: Scrivere la guerra, a cura di Mauro Novelli dell'Università degli Studi di Milano. Anche questo incontro, come il primo (clicca qui per leggere il primo incontro), è stato carico di emozioni suscitate dal racconto che Novelli ci ha fatto in margine alle pagine degli scrittori: Vittorini, Calvino, Fenoglio, Meneghello, Mazzantini e Rigoni Stern. Novelli, con la sua indubbia bravura nel coinvolgere un pubblico numeroso e attento, ha dapprima introdotto l'argomento parlando della situazione politica e sociale dell'Italia tra il 1940-45; subito dopo, ha parlato di Vittorini e del suo romanzo "Conversazione in Sicilia" di cui Noemi Bigarella, bravissima, ha letto alcune pagine intensamente emozionanti. Il Professore poi ha parlato molto di Italo Calvino e di Beppe Fenoglio: quest'ultimo, un altro grande autore italiano che ha raccontato forse tra le più belle pagine sulla Resistenza. La guerra. Il suo dramma, le prigionie, e le difficoltà di uomini e ragazzi (Novelli ha tenuto a sottolineare che spesso si trattava di giovanissimi) che vivevano una realtà tremenda e drammatica. A questo proposito ha introdotto gli altri tre autori: Meneghello, Mazzantini (che invece scelse la Repubblica di Salò e quello che comportava una simile scelta) e Mario Rigoni Stern. Di quest'ultimo vale la pena ricordare la lettura drmmatica e intensa di Noemi Bigarella da alcune pagine de "Il sergente nella neve". Il pubblico, coinvolto, appassionato, attento e curioso, aveva anche, tra i presenti, un reduce del secondo conflitto bellico, fatto prigioniero dagli americani: lo ringraziamo davvero per esere intervenuto, sperando vivamente che legga questa cronaca. Novelli ha poi voluto concludere leggendo una poesia di Franco Loi e al suono di una musica dell'estate del '45 che ci riportava al clima festoso di umanità e di solidarietà collettiva nell'Italia uscita dal dramma della guerra, ci siamo avviati al rinfresco, un momento conviviale e sereno, mentre qualche altro partecipante prendeva i libri in prestito, dandoci appuntamento, tutti, al prossimo ciclo di incontri con Mauro Novelli, per il 2007!

Al via l'undicesima edizione della mostra-laboratorio "Rosa shocking"

L'Associazione femminile D COME DONNA Onlus di Segrate, in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura del Comune di Segrate, promuove e organizza la 11^ edizione della Mostra-Laboratorio ROSA SHOCKING, dal 18 al 26 Novembre 2006, presso il Centro Civico Cascina Nuova (Salone 1), Via degli Alpini, 34 - SEGRATE (MI)
Gli orari sono: sabato e domenica dalle 10.00 alle 19.30 (orario continuato) e dal lunedì al venerdì dalle 16.00 alle 19.30
L'inaugurazione ufficiale si terrà alle ore 17.00 di sabato 18 Novembre 2006. Seguirà rinfresco.
Qualche informazione sulla Mostra-Laboratorio "Rosa Shocking"
La mostra-laboratorio Rosa Shocking è per noi, donne dell'associazione, uno dei punti fermi nella nostra storia, un approdo annuale per quelle donne che con arte desiderano incontrarsi e farsi conoscere dal pubblico. Con la mostra-laboratorio ci proponiano di:
- incoraggiare le donne a cimentarsi con la propria creatività;
- valorizzare le doti artistiche delle donne;
- incoraggiare le donne ad uscire dal proprio privato;
- salvaguardare il patrimonio artigianale, in particolare quello femminile;
- uscire da un privato concepito come mondo fuori scena contro uno spazio pubblico concepito esclusivamente come mercato;
- uscire dal proprio privato per cogliere un'opportunità di scambio vicendevole di esperienze ed avviare una pratica di dialogo fondato sulla conoscenza del saper fare.
Un fare che si basa sulla pratica quotidiana di relazione. Dall'incontro dei diversi vissuti, visibili dalla concisa presentazione che ogni artista e non propone di sé e delle proprie opere, siamo convinte che nasca anche la solidarietà. La mostra-Laboratorio Rosa Shocking è anche un luogo dove l'artista crea la sua opera. I manufatti esposti e realizzati sono oggetti d'arte e d'artigianato: un'arte che intendiamo come spazio prezioso della ricerca di sé, che intreccia la memoria individuale alla storia collettiva delle donne; e un artigianato inteso come biografia, in quanto per noi significa andare oltre il rimpianto e la malinconia del tempo passato: è infatti ricreare la propria autonomia in modo tangibile con opere che debbono e possono uscire dalle mura domestiche.
(Il Direttivo di D COME DONNA)
Inoltre...
Durante il periodo espositivoci saranno:
- lo spazio della memoria: una raccolta di oggetti a testimonianza dell'antico lavoro della donna a cura di D come Donna
- una vetrina di libri e percorsi bibliografici sulla creatività e l'artiginato femminile, a cura della Biblioteca Civica di Segrate
- incontri tra donne con estro creativo e non per uno scambio del reciproco sapere o semplicemente per stare in compagnia
- D COME DONNA resta a disposizione durante l'intero periodo espositivo per fornire elementi conoscitivi intorno alla propria attivitàdi aiuto e sostegno alla donna in difficoltà

E' nato il sito di D come Donna!

E' nato il sito di D come Donna, creato dal webmaster Paolo Federici (che tra l'altro, oltre a fare un mucchio di cose, è anche autore di libri di narrativa, uno dei quali, La nave dei Sogni, è stato presentato durante l'inziativa Segrate Scrive). Il sito è raggiungibile a questo indirizzo:www.dcomedonna.it
D come Donna è l'Associazione Onlus di volontariato femminile che organizza ormai da quattro anni insieme con la Biblioteca Civica di Segrate il gruppo di lettura di Segrate. Opera attraverso un telfono ascolto con l'aiuto di diverse figure professionali e attraverso l'organizzazione di iniziative socio-culturali allo scopo di prevenire il disagio femminile.
Ecco qui tutti i numeri e gli indirizzi utili ell'Associazione:
INFO E NUMERI UTILI D COME DONNA
TELEFONO ASCOLTO D come Donna Onlus: 02-21.33.039
mercoledì e venerdì dalle 10.00 alle 12.00
giovedì dalle 16.00 alle 18.00

Dal 1989 le nostre Operatrici accolgono le richieste di aiuto di donne in difficoltà, fornendo indicazioni sulle diverse risorse pubbliche disponibili o avvalendosi della competenza di psicologhe, avvocati, consulenti per lafamiglia, esperte in disturbi dell'alimentazione.
E in più: D come Donna continua nel progetto ASCOLTO DONNA,un numero verde sul territorio della ASL MI2 rivolto a donne che vivono/che hanno vissuto situazioni di violenza e maltrattamento:800-249955 lunedì dalle 12.00 alle 16.30giovedì dalle 12.00 alle 19.30

Gruppo di Lettura San Felice

Oggi io e Luigi Favalli ci siamo recati presso la Biblioteca di San Felice nel quartiere di San Felice a Segrate per coordinare il loro nuovissimo Gruppo di Lettura. Va detto per inciso cha la Biblioteca di San Felice è una piccola ma attivissima biblioteca cittadina fondata e gestita da volontari ormai da una trentina di anni. E' stata un'esperienza molto interessante: con una ventina di letterici e lettori, entusiaste/i e appassionate/i abbiamo parlato insieme del libro di Magda Szabò, La porta. Diversi punti vista sul libro sono emersi accanto alle emozioni (moltissime) suscitate dalla lettura del libro. E a conclusione dell'incontro un simpatico aperitivo. Ci siamo dati appuntamento per il 30 novembre sempre alle 16.30 presso la Biblioteca di San Felice (Segrate) per discutere insieme del libro di Tolstoj, Sonata a Kreutzer.
Roberto

scrivere la guerra, la bibliografia del primo incontro: poeti 1915-18

Dal primo incontro di Scrivere la guerra, è nato questo percoso di letture, a cura della Biblioteca Civica di Segrate. Le notizie bibliografiche che qui sotto riportiamo fanno riferimento al tema dell'incontro: POETI 1915-18. La Grande Guerra nei versi di Marinetti, D'Annunzio, Ungaretti, Rebora, Jahier, Tessa. Pertanto, si tratta di notizie che non prendono in considerazione l'intera produzione letteraria degli autori, ma solo quelle opere che riguardano il tema in oggetto. Molte delle opere segnalate sono disponibili al prestito, reperibili nel Sistema Bibliotecario Milano Est di cui la Biblioteca Civica di Segrate fa parte e presso i Sistemi Bibliotecari del Nord-Est e del Vimercatese (con i quali è attivo il servizio di prestito intersistemico); inoltre, nel segnalare queste opere si è tenuto conto delle edizioni attualmente in commercio e quindi acquistabili presso le librerie.
FILIPPO TOMMASO MARINETTI (Alessandria d'Egitto 1876 - Bellagio 1944)
F.T. Marinetti, Teoria e invenzione futurista, a cura di L. De Maria, Mondadori
Tavole parolibere futuriste (1912-1944), a cura di L. Caruso e S.M. Martini, Liguori
F.T. Marinetti, L'alcova d'acciaio, Vallecchi

GABRIELE D'ANNUNZIO (Pescara 1863 - Gardone Riviera 1938)
Gabriele D'Annunzio, Diari di guerra 1914-18, Mondadori
Gabriele D'Annunzio, Poesie, Garzanti
Gabriele D'Annunzio, Versi d'amore e di gloria, a cura di A. Andreoli e N. Lorenzini, Mondadori (a cui si rimanda per una bibliografia ragionata e sintetica attenta alle letture che hanno provocato mutamenti di giudizio, dibattiti e ripensamenti intorno all'opera di D'Annunzio)

GIUSEPPE UNGARETTI (Alessandria d'Egitto 1888 - Milano 1970)
Tutta l'opera poetica di Ungaretti è raccolta in: Giuseppe Ungaretti, Vita d'un uomo. Tutte le poesie, a cura di L. Piccioni, Mondadori.
Un'antologia di tutta l'opera, con bibliografia e saggi critici, è: Per conoscere Ungaretti, a cura di L. Piccioni, Mondadori, più volte ristampata.
Una storia della critica (con antologia) è quella di G. Faso, La critica e Ungaretti, Cappelli

CLEMENTE REBORA (Milano 1885-Stresa 1957)
Clemente Rebora, Canti anonimi, San Marco dei Giustiniani
Clemente Rebora, Curriculum vitae, Interlinea
Clemente Rebora, Dieci poesie per una lucciola, Nuovi Equilibri
Clemente Rebora, Mania dell'eterno. Lettere e documenti inediti 1914-1925, All'insegna del pesce d'oro
Clemente Rebora, La mia luce sepolta. Lettere di guerra, Il Segno dei Gabrielli
Clemente Rebora, Le poesie (1913­-1957), Garzanti
Clemente Rebora, Il tuo Natale. Lettere, poesie, pagine di diario e inediti, Interlinea
Sulla figura e l'opera di Clemente Rebora segnaliamo: Clemente Rebora, a cura di Augusto Ermentini e Guido Oldani, Tipolitografia artigiana
Clemente Rebora e i "maestri in ombra", a cura di G. De Santi e G. Landolfi, Marsilio
Attilio Bettinzoli, La coscienza spietata. Studi sulla cultura e la poesia di Clemente Rebora. 1913-1920, Marsilio
Maura Del Serra, Clemente Rebora. Lo specchio e il fuoco, Vita e Pensiero
Enrico Grandesso, Una parola creata sull'ostacolo. La fortuna critica di Clemente Rebora 1910-1957, Marsilio
Marziano Guglielminetti, Clemente Rebora, Mursia

PIERO JAHIER (Genova 1884-Firenze 1966)
Piero Jahier, Con me, a cura di Ottavio Cecchi e Enrico Ghidetti, Editori Riuniti
Piero Jahier, Con me e con gli Alpini, Mursia
Piero Jahier, Poesie in versi e in prosa, a cura di Paolo Briganti, Einaudi
Piero Jahier, Ragazzo. Il paese morale, Claudiana (romanzo)
Sulla figura e sull'opera di Piero Jahier segnaliamo: Paolo Briganti, Piero Jahier, La Nuova ItaliaAlberto Giordano, Invito alla lettura di Piero Jahier, Mursia
Antonio Testa, Piero Jahier, Mursia

DELIO TESSA(Milano 1886-Milano 1939)
Delio Tessa, Color Manzoni. 60 prose ambrosiane, a cura di Dante Isella, Libri Scheiwiller
Delio Tessa, De là del mur, a cura di Franco Loi, Sciardelli
Delio Tessa, De là del mur. E altre poesie. Testo milanese e italiano, San Marco dei Giustiniani
Delio Tessa, L' è el dì di Mort, alegher! De là del mur. Altre liriche, a cura di Dante Isella, Einaudi
Delio Tessa, Ore di città, a cura di Dante Isella, Einaudi
Delio Tessa, Vecchia Europa. Cinema-poema, Archinto
Sulla figura e sull'opera di Delio Tessa segnaliamo: Giuseppe Anceschi, Delio Tessa. Profilo di un poeta, Marcos y Marcos
Franco Loi, Milano. Lo sguardo di Delio Tessa, Unicopli
Mauro Novelli, I saggi lirici di Delio Tessa, LED Edizioni Universitarie

scrivere la guerra



Grande successo per il primo dei due incontri di SCRIVERE LA GUERRA, il quarto ciclo di incontri di letteratura organizzati dalla Biblioteca Civica di Segrate e dall'Associazione D come Donna Onlus e tenuti dal Prof. Mauro Novelli. Mauro Novelli, con la sua professionalità e la sua capacità di coinvolgere il pubblico ha parlato di alcune pagine della letteratura italiana forse dimenticate ma non per questo meno drammatiche e cariche di memori.
Alcune di queste poesie sono state lette dalla bravissima Noemi Bigarella che ha attirato l'attenzione dei presenti e ha suscitato forti e intense emozioni al suono di versi carichi di significato storico, civile e politico. Tra il folto pubblico, molte lettrici e lettori del nostro GdL.
Dopo i saluti dell'Assessore alla Cultura, Guido Pedroni, che ha tenuto a ringraziare personalmente Mauro Novelli, e quello di Enza Orlando, presidente di D come Donna, Luigi Favalli(consulente letterario di D come Donna) ha introdotto il tema della serata, quello del Primo Conflitto Mondiale; subito dopo, per meglio introdurre i presenti al tema dell'incontro è stata fatta suonare la canzone "Il sole di Austrlitz", cantata dalla voce unica e meravigliosa di Giuni Russo. Il Prof. Mauro Novelli ha poi cominciato a parlare del tema dell'incontro con la sua speciale dote, cioé quella di riuscire a divulgare con semplicità (tenendo alta l'attenzione in sala) tematiche storiche, sociali e letterarie complesse come, appunto, la Prima Guerra Mondiale. Dopo una panoramica storico-sociale, Novelli ha parlato di quattro livelli della poesia italiana della prima guerra mondiale: una poesia che ha cantato la guerra intesa come "guerra attesa", quella ad esempio di Marinetti; la guerra poi come guerra di "comunione" con i propri compagni di armi, e è soprattutto il caso di Piero Jahier sul quale Novelli si è ampiamente soffermato; la guerra come "percezione" (Rebora) e infine la guerra come "lutto" (Delio Tessa). Tanti aneddoti, curiosità, indicazioni di romanzi, di film e moltr altre testimonianze raccontate da Mauro Novelli riguardo a un periodo, quello della Prima Guerra Mondiale, carico di storia, emozione, morte, drammaticità. Una serata che si è conclusa con il consueto momento conviviale del rinfresco. Una serata che non dimenticheremo!
Appuntamento a martedì prossimo, sempre alle 18.30 presso il Salone I della Biblioteca Civica di Segrate, con Mauro Novelli che ci parlerà dei "Narratori" 1940-45: le guerre di Mussolini, la Resistenza, Salò nelle pagine di Vittorini, Calvino, Fenoglio, Meneghello, Mazzantini, Rigoni Stern.

Pasolini tra rose e limoni

Noi del gdl di Segrate vogliamo ricordare Pier Paolo Pasolini con "Rose e limoni", una splendida canzone tratta dai suoi testi, interpretata da Alice.
ROSE E LIMONI
Anch'io ho dei sogni che mi tengono ancorata al mondo
Io sogno la mia casa sul Gianicolo verso Villa Panphili
Una lunga panoramica verde fino al mare
Un appartamento con tre o quattro stanze
al piano più assolato
Una terrazza abbandonata ma con rose e limoni
Costruirei una grande vetrata
con delle tende scureI
in un angolo metterei un tavolo leggero
fatto fare apposta
con mille cassetti,uno per ogni poesia
e finalmente metterei un po' d'ordine e un po'di dolcezza
nel mio lavoro e nella mia vita
liberarsi dall'ansia che rende così stupende queste notti antiche.
Intorno metterei sedie e poltrone
Con un tavolinetto antico
e alcuni quadri di crudeli manieristi
Con le cornici d'oro
Nella camera da letto un semplice lettuccio
con le coperte infiorate
intessute da donne sarde o calabresi
appenderei la mia collezione di quadri che io amo ancora
accanto al mio Zigaina vorrei un bel Morandi, un Mafaindel quaranta, un De Pisisbun piccolo rosaio e un gran Guttuso
e finalmente metterei un po'd'ordine e un po'di dolcezza
nel mio lavoro e nella mia vital
liberarsi dall'ansia che rende così stupende queste notti antiche.