Primo pomeriggio d'autore con Laura Grimaldi

Nella foto Laura Grimaldi, la "regina del giallo italiano" in Biblioteca a "Pomeriggi d'Autore. Profumi Letterari". Mentre stiamo preparando dei post con i resoconti del pomeriggio - un pomeriggio in cui sono intervenute quasi novanta persone! E il GdL era nelle prime file, attento e partecipe!!! - (un pomeriggio davvero molto piacevole e interessantissimo) pubblichiamo un momento di quella giornata, quello in cui i The Fog in the Shell omaggiavano la scrittrice con un loro pezzo, e invitiamo tutti a lasciare i propri commenti.A presto!

Il GdL e i lettori appassionati in attesa di Andrea Vitali

Noi del GdL e tutti i lettori appassionati di storie e narrazioni attendiamo con piacere il prossimo Pomeriggio d'Autore in compagnia di ANDREA VITALI; sarà una interessante occasione per parlare insieme con lui dei suoi libri, ma anche per la presentazione del suo ultimo libro La figlia del Podestà (Garzanti). Ricordiamo che ci sarà la ghiotta occasione per poter acquistare il libro!!!Tutti sono i benvenuti!!!Un caro saluto dal GdL.

Pomeriggi d'Autore. Profumi Letterari: incontri con gli Autori in Biblioteca

Una rosa rosso velluto. Petali delicati che profumano di Letteratura. E' questo il simbolo degli incontri con gli Autori organizzati dalla Biblioteca di Segrate e dall'Associazione D come Donna. Si comincia con LAURA GRIMALDI domenica 25 settembre alle 15,30 in Biblioteca (Via degli Alpini, 34 Segrate MI). Il 2 ottobre, sempre alle 15,30, e sempre in Biblioteca, incontreremo ANDREA VITALI. Il 30 ottobre LAURA BARESANI: in quell'occasione "Pomeriggi d'Autore" si sposterà nello spazio Biblioteca all'interno della manifestazione enogastronomica "Vino & Dintorni". L'incontro è sempre fissato alle 15,30.Gli appuntamenti saranno arricchiti da letture e da momenti musicali.Un'occasione imperdibile per tutti gli appassionati di letteratura, e a cui il gruppo di lettura certo non mancherà, anche perché ha letto la maggior parte dei libri di questi autori!Pomeriggi d'Autore in compagnia di tre importanti scrittori del nostro panorama letterario, con musiche, letture e un rinfresco per tutti al termine degli incontri.Tutti sono i benvenuti!!!Vi aspettiamo!!!

La storia del gruppo di lettura

Il Post è stato inserito nel Blog nella data che vedete sopra, ma è aggiornato al: 25 luglio 2007
...NATO NEL LUGLIO 2002, IL GRUPPO DI LETTURA CONTINUA LA SUA AVVENTURA...
IN QUESTI ANNI ABBIAMO LETTO E COMMENTATO:
ELENA FERRANTE(*), I giorni dell'abbandono
MELANIA MAZZUCCO(*), Lei così amata
PATRICK MACGRATH, Follia
SAUL BELLOW, Un uomo in bilico
MARIELLA ALBERINI, Fuoco russo segreto
ERMANNO REA(*), La dismissione
LAURA PARIANI, Di corno o d’oro; La foto di Orta; Il paese delle vocali; La perfezione degli elastici; Il pettine; Quando Dio ballava il tango; La signora dei porci; La spada e la luna; L’uovo di Gertrudina
MATTEO B. BIANCHI, Generations of love; Fermati tanto così
ERMINIA DELL’ORO(*), La gola del diavolo; Asmara addio
J.M. COETZEE(*), Infanzia; Deserto; Vergogna
CARMEN COVITO, Benvenuti in questo ambiente; Del perché i porcospini attraversano la strada; Scheletri senza armadio e altri racconti; La rossa e il nero; La bruttina stagionata
ANITA DESAI(*), Digiunare divorare; Il villaggio vicino al mare; Chiara luce del giorno; Notte e nebbia a Bombay
JASUNARI KAWABATA(*), Il maestro di go; Il suono sulla montagna; Il paese delle nevi MASSIMO CARLOTTO, Arrivederci amore ciao; Il fuggiasco; Il maestro di nodi; La verità dell’alligatore
FLEUR JAEGGY(*), La paura del cielo; I beati anni del castigo; Proleterka
ANGELO FERRACUTI, Un poco di buono
DAVID GROSSMANN, Che tu sia per me il coltello
CARLO EMILIO GADDA, Quer pasticciaccio brutto de Via Merulana
ANNA MARIA ORTESE, Il mare non bagna Napoli
ITALO CALVINO , Il barone rampante
GIUSEPPE SAMIR EID, Cristiani e Musulmani: i nodi invisibili del dialogo
MARCELLO FOIS, L'altro mondo; Dura madre; Ferro recente; Gap; Ilaria Alpi: il più crudele dei giorni; Meglio morti; Nulla; Piccole storie nere; Picta; Sangue dal cielo; Sempre caro; Sheol; Il silenzio abitato delle case
ROMOLO BUGARO, La buona e brava gente della nazione; Dalla parte del fuoco; Indianapolis; Il venditore di libri usati di fantascienza
GIUSEPPE PONTIGGIA, Nati due volte
LUIGI MENEGHELLO, Piccoli maestri
PAOLO MAURENSIG, Venere lesa
ALICE SEBOLD, Amabili resti
ALDO BUSI(*), Seminario sulla gioventù
AMOS OZ, Una storia d’amore e tenebra
LEV N. TOLSTOJ, Sonata a Kreutzer
MARGARETH MAZZANTINI, Non ti muovere
ANGELES MASTRETTA(*), Donne dagli occhi grandi
SIMONETTA AGNELLO HORNBY, La Mennulara
OSCAR WILDE, Il ritratto di Dorian Gray
LAURA GRIMALDI, La colpa; Il sospetto; La paura
MASSIMO LOLLI, Volevo solo dormirle addosso
KAREN BLIXEN, La mia Africa
VIKLAM CHANDRA, Missione Kashmir
AGOTA KRISTOF(*), Trilogia della città di K.
HRABAL BOHUMIL, Treni strettamente sorvegliati
GIULIA ALBERICO, Come Sheherazade
JOHN BARTH, L’opera galleggiante
MICHAEL CUNNINGHAM, Le ore
ANDREA VITALI (*), Un amore di zitella, La signorina Tecla Manzi, Una finestra vistalago, La figlia del Podestà
CAMILLA BARESANI, Il plagio, Sbadatamente ho fatto l'amore, L'imperfezione dell'amore VITALIANO BRANCATI, Paolo il caldo
DON DELILLO, Rumore bianco
JEROME D. SALINGER, Il giovane Holden
ELSA MORANTE, L'isola di Arturo
ALESSANDRO PERISSINOTTO, La canzone di Colombano, Treno 8017, Al mio giudice, Gli attrezzi del narratore
MARTA MORAZZONI, Casa materna, Il caso Courrier, L'invenzione della verità
PAP KHOUMA, Io, venditore di Elefanti; Nonno Dio e gli spiriti danzanti
MICHEL HOUELLEBECQ, Piattaforma
MAGDA SZABO', La porta
JOSE' SARAMAGO, Saggio sulla lucidità
ROBERT MUSIL, I turbamenti del giovane Torless
BENJAMIN KUNKEL, Indecision
EDOARDO NESI, L'età dell'oro
LOUIS-FERDINAND CELINE, Casse-Pipe
FERRUCCIO PARAZZOLI, Per queste strade familiari e feroci (risorgerò)
SILVIA DI NATALE, Kuraj
ALICE MUNRO, Nemico, amico, amante...
NADINE GORDIMER (*), Nessuno al mio fianco
TULLIO AVOLEDO, Lo Stato dell'Unione
MAEVE BRENNAN, La visitatrice
MAURIZIO MAGGIANI (*), Il viaggiatore notturno
HAMID ZIARATI, Salam, maman
YOUNIS TAWFIK, La straniera, Il profugo, La città di Iram
ERRI DE LUCA (*), Montedidio
AMELIE NOTHOMB, Stupore e tremori
HERNEST HEMINGWAY, Avere e non avere
'ALA AS-ASWANI, Palazzo Yacoubian
CHARLES SIMMONS, Acqua di mare
GOFFREDO PARISE, L'eleganza è frigida
(*) Alcuni di noi hanno letto altre opere dell’Autore

Resoconto del 25.08.05 - i libri di Andrea Vitali

Serata che non dimenticheremo facilmente quella del 25 agosto noi partecipanti al Gruppo di Lettura.Segrate ci ha regalato una serata bellissima, sotto il profilo climatico, come raramente se ne trova in questa stagione; la temperatura mite, un vento leggero, anzi meglio una brezza accarezzava il viso e muoveva dolcemente i teli colorati viola e gialli che alcuni avevano utilizzato per allestire il giardino. Sì, perché l'incontro si svolgeva in quello spazio dietro l'edificio della biblioteca, in un piccolo giardino dove fanno bella mostra di sé tre betulle.Tavolini rotondi sui quali erano state poste piccole lanterne e candele conferivano al tutto un'atmosfera ideale per parlare di libri.Molte le persone sedute e tutte animate dalla voglia di commentare i libri della serata.Si doveva parlare di due libri italiani, anzi meglio lombardi, ma ancora più precisamente dei libri scritti da Andrea Vitali, che raccontano le vicende di Bellano, un piccolo centro della provincia di Lecco che si specchia sul lago: Una finestra vistalago e La signorina Tecla Manzi.L'esordio è stato quanto mai lusinghiero per l'autore: infatti una dei partecipanti si è dilungata magnificando la qualità della scrittura, nonché la precisione delle ambientazioni, coadiuvata da un'altra persona che si dimostrava entusiasta dell'uso del linguaggio che le rammentava la lingua usata molti anni fa. Anche altre hanno apprezzato l'uso dei termini caratterizzanti la zona dove la vicenda narrata si svolgeva.Scrittura semplice godibile: talvolta ci si sente partecipi alle vicende dei personaggi, altri hanno affermato. Non sono tuttavia mancate alcune osservazioni meno lusinghiere di chi invece riteneva che la scrittura fosse troppo semplice e talvolta piatta e i personaggi e le loro vicende solo abbozzati, ma ha trovato come contraltare chi affermava che è proprio questo il valore di questo tipo di narrativa, dove in provincia tutto è vissuto così, senza troppi coinvolgimenti e anche un fatto grave come un suicidio passa quasi inosservato.Si è innescato a questo punto no scambio di opinioni sul vivere in città o il vivere in provincia, e questo argomento ha dato la stura a uno scambio di opinioni riguardanti la vita in questi due differenti contesti e si sono sfiorati temi di sociologia e di psicologia che hanno contribuito a rendere la serata ricca di contenuti.E' molto bello e interessante quando, prendendo spunto da un romanzo, si disserta sulla vita, su quelli che per alcuni sono pregi e che sono invece difetti per altri.La temperatura ideale e la piacevole conversazione hanno fatto sì che le lancette dell'orologio oltrepassassero i termini fissati; del resto, non potevamo non mangiare il gelato che a chiusura della serata qualcuno aveva predisposto ascoltando, in sottofondo, una canzone di Alice. Poi tutti a lavorare per rimettere ordine nel giardino, spegnere torce, lanterne e candele e darci appuntamento per il 15 settembre, dove saranno ancora di scena i libri di Andrea Vitali : l'autore sarà ospite del Gruppo di Lettura a Segrate domenica 2 ottobre alle ore 15,30 in Biblioteca.