Resoconto del 4.08.05 - Michael Cunningham, Le ore

Ieri sera, 4 Agosto, in una serata suggestiva, nel giardino della Biblioteca di Segrate, è andato in scena il libro di Michael Cunningham Le Ore, o meglio, i partecipanti al Gdl hanno conversato su questo libro che nel 1999 è valso all'Autore il premio Pulizer per la narrativa e dal quale il regista Alan Parker ha tratto il film The hours.L'atmosfera era consona: le luci colorate, soffuse, seminascoste fra le foglie degli alberi e tra teli colorati, con i quali era stato allestito quel tratto di giardino, mosse dal vento, a volte dispettoso, creavano un'atmosfera del tutto particolare.Malgrado le vacanze, il Gruppo era relativamente numeroso e soprattutto ben disposto a scambiarsi le opinioni, dal che ne è uscita una serata assolutamente piacevole e interessante.Non si può sostenere che questo libro, che ha raccolto numerosi consensi nel mondo, abbia avuto un'eguale fortuna nel nostro Gruppo. I pareri sono stati divergenti e, sia pure di misura, hanno prevalso quelli che fornivano elementi di perplessità sul contenuto (detto in estrema sintesi).Qualcuno non ha terminato la lettura, affiancato da altri che, pur avendolo fatto, hanno riscontrato difficoltà. Fuor di dubbio la capacità dell'Autore di descrivere gli ambienti e di voler scandire i personaggi e buona la struttura del romanzo ma non il contenuto. A questo commento ha fatto da contraltare chi invece, pur manifestando alcune difficoltà, ha trovato piacevole la storia, ben costruita.Un'altra persona ha sottolineato l'eleganza della scrittura e ha apprezzato come l'omosessualità veniva trattata con tatto e in punta di fioretto. Altri, invece, hanno riferito che in questo romanzo aleggia troppo la morte. Tutti i personaggi hanno solo il disprezzo per la vita, un' altro ancora ha sostenuto che il libro è piaciuto e che aveva già letto quasi tutto di Cunningham, riconoscendo che forse questo non è il suo miglior romanzo, ma che un personaggio come la Signora Dolloway lo spinge a leggere altro di questo Autore. Riassumendo, questa del 4 Agosto 2005 è stata forse una delle serate più positive per il nostro Gruppo di Lettura, forse, proprio in virtù delle differenti opinioni e degli scambi avvenuti. Intanto il vento si era calmato. Qualcuno aveva preparato fette di anguria che i partecipanti hanno apprezzato, continuando a scambiarsi opinioni.Ci rivedremo il 25 Agosto, sempre in giardino, e parleremo dei libri di Andrea Vitali, anche se sono certo che Le Ore non cesseranno di essere presenti.

Nessun commento:

Posta un commento